A.S.P. Messina: Celere nel ridurre i servizi ed attendista nell’innovare

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI MESSINA APPARE PRONTA E CELERE NELLA RIDUZIONE O AZZERAMENTO DEI SERVIZI ED ATTENDISTA NELLA PROGETTAZIONE ED INNOVAZIONE.

La pubblicazione della pianta organica approvata con D.A. n° 0392 del 07/03/2011 sta suscitando ansia e perplessità sulle prospettive lavorative di numerosi dipendenti.

Questa organizzazione sindacale F.I.A.L.S. Sanità, avendo già manifestato il proprio dissenso in merito alla incongruenza della dislocazione delle risorse umane e gli obiettivi che la legge regionale si prefigge per il miglioramento dell’assistenza e l’organizzazione dei servizi sanitari.

Tuttavia, poiché spetta al potere gestionale definire le strategie e dislocare le risorse, la Fials di volta in volta evidenzierà le anomalie chiedendo chiarimenti ed opportuni aggiustamenti, per fa sì che vengano ritarate le attività sugli effettivi bisogni di salute dei cittadini.

La Direzione Generale, fermo restando le competenze che appartengono al proprio ruolo, deve, a parere di questa O.S. rispettare le funzioni altrui sia perchè previsto dalle norme contrattuali nonché dalla necessità di coinvolgere le parti sociali ed i lavoratori.

In merito alle problematiche sopra esposte abbiamo assistito ultimamente ad una serie di provvedimenti finalizzati alla attivazione dei servizi, mobilità interna del personale e riorganizzazione e dismissione di settori importanti dell’ A.S.P. senza essere informati e senza alcun incontro finalizzato ad un proficuo ed utile confronto.

Per quanto sopra, Le chiediamo un confronto per evitare che si prospetti l’immagine di un’azienda pronta nel ridurre o azzerare i servizi ed attendista per ciò che si deve progettare ed innovare alla luce della legge regionale n° 5/2009 e successive linee di indirizzo.

I cittadini ed i lavoratori vivono sulla loro pelle i provvedimenti, gli annaspamenti e la mancata attivazione dei servizi, pertanto nella consapevolezza che anche Lei avverte la necessità di un miglioramento Le chiediamo un urgente incontro sulle problematiche organizzative e gestionali.

 

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *