Chi siamo

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Segreteria Generale Territoriale di Messina

 

Segretario Generale: Domenico La Rocca

Vice Segretario: Famà Rosario – Lo Presti Aldo – Munafò Natale –

Componenti: Casilli Antonino

Azienda Sanitaria Provinciale di Messina

Segretario Aziendale: Natale Munafò

Segretario Aziendale Aggiunto: Aldo Lo Presti

Componenti:

Ospedale di Mistretta: Lucia Bruno – Antonio Caracozzo

Ospedale di Patti: Tindaro Crinò – Franco Lembo – Angela Merlo – Tina Molica Bisci

Ospedale di Barcellona: Aldo Lo Presti –  Rosario Famà –

Ospedale di Milazzo: Salvatore Imbesi – Giuseppe Raimondo – Vito Il Grande

Ospedale di Lipari: Antonino Casilli – Rosario Viola

Ospedale di Taormina: Raffaele Vispo – Fabrizio Lentini

Ospedale di S. Agata: Giusy Ficile – Salvatore Cannistraci – Biagio Naso

R.S.U.: Lo Presti Aldo – Raimondo Giuseppe – Imbesi salvatore – Munafò Natale – Famà Rosario

Azienda Ospedaliera Papardo

Segretario Aziendale: Vincenzo Giangreco – Tel. +39 3472389877
Vice Segretario Aziendale : Natale Campagna – Batessa Stefano

I.R.C.C.S. Neurolesi- Piemonte

Segretario Aziendale: Remo Pulcini – Salvatore Fiannacca

 

 

 

Leave a Reply

9 pensieri riguardo “Chi siamo

  • 17/07/2017 in 10:45
    Permalink

    Buongiorno sono un Tecnico di radiologia medica. nel 2011 ho presentato la domanda per il concorso per tsrm nell`azienda ospedaliera per l`emergenza cannizzaro di Catania, giorno 09 giugno a distanza di 6 anni mi hanno convocato per la verifica dei documenti allegati alla domanda.
    Mi hanno modificato il punteggio (da 0,79 a 0,46) perche` il master di 1 livello per il coordinamento per le professioni sanitarie rilasciato dall`Unikore di Enna nel 2011 non e` stato valutato e quindi riconosciuto come titolo di studio ma bensi` come un semplice corso ecm.
    Naturalmente nel bando non e` espresso con chiarezza la tipologia di titoli di studio.
    Come faccio a sapere se effettivamente il punteggio definitivo sia regolare o meno.

    Grazie in anticipo

    distinti saluti

  • 23/02/2017 in 17:45
    Permalink

    salve, volevo chiedervi un quesito, lavoro come autista di ambulanza in un azienda sanitaria ed attualmente sono impiegato nel servizio trasporto sangue. Una volta la settimana riforniamo l’azienda di numerose sacche di sangue con auto-emoteca ad uso speciale con relativo dispositivo di sirena lampeggianti e frigo, le sacche vengono reperite in diverse strutture sanitarie fuori provincia percorrendo anche più di 400 Km e senza sosta dal momento che il tempo in cui si ferma la macchina è solo per prendere le sacche e riporle nel nostro frigo fisso. Visto che non c’è nessuna pausa per il conducente per non lasciare il sangue incustodito e vista la lunga percorrenza che supera anche le 6 ore di marcia senza comprendere i tempi di caricamento non sarebbe giusto affiancare un altro autista che dia il cambio all’occorrenza al primo autista come fa la stragrande maggioranza degli ospedali ?

  • 04/05/2015 in 16:22
    Permalink

    sto frequentando un corso OSS a Messina….vorrei informazioni riguardo corsi ecm….

  • 13/08/2014 in 11:08
    Permalink

    Salve sono un tecnico di laboratorio biomedico inservizio all’Ospedale Cervello di Palermo, laboratorio di Medicina trasfusionale. Cerco cambio con collega in servizio presso Asp e aziende ospedaliere di Messina

  • 15/03/2013 in 14:47
    Permalink


    nursing:

    Ogni sacrificio avra’ il giusto riconoscimento!!!! Chi per anni ha preferito stare a casa con mammina, fare qualche mese di lavoro qua e la’, poi il meritato riposo e la meritata disoccupazione, avra’ riconosciuto per uguale sacrificio. Chi invece ha lasciato per anni la propria terra, i familiari, pagato affitti, ecc… avra’ riconosciuto per eguale sacrificio!!!!!!!!!

    Aggiungi chi a fatto un regolare concorso pubblico…. Che e’ molto importante… Grazie

  • 15/03/2013 in 13:31
    Permalink

    Ogni sacrificio avra’ il giusto riconoscimento!!!! Chi per anni ha preferito stare a casa con mammina, fare qualche mese di lavoro qua e la’, poi il meritato riposo e la meritata disoccupazione, avra’ riconosciuto per uguale sacrificio. Chi invece ha lasciato per anni la propria terra, i familiari, pagato affitti, ecc… avra’ riconosciuto per eguale sacrificio!!!!!!!!!

  • 15/03/2013 in 13:24
    Permalink

    Bravo. giusto detto!!!!!

  • 14/03/2013 in 22:00
    Permalink

    E’la prima volta che scrivo un mio pensiero,perche mi schifo a vedere tutte queste cazzate che dite …..alla fine vorrei vedere quanti di questi colleghi sono degni di stare nelle corsie di un ospedale,nn lamentatevi e cercate di espletare il vostro lavoro in maniera piu’professionale possibile…..i risultati se te li meriti arriveranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *