Quale prospettiva per l’Ospedale di Barcellona?

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

LETTERA DELLA SEGRETERIA PROVINCIALE FIALS MESSINA AL PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIA, ALL’ASSESSORE REGIONALE DELLA SALUTE ED AL COMMISSARIO STRAORDINARIO DELL’A.S.P. DI MESSINA.

Da alcuni anni constatiamo una continua migrazione dei servizi sanitari dal Presidio Ospedaliero di Barcellona P.G. verso altri Presidi Ospedalieri, in ultimo il trasferimento del punto nascita di Barcellona a quello di Milazzo.

Con la presente non si vuole trattare un argomento serio con metodi campanilistici poiché questa organizzazione sindacale crede che i Presidi Ospedalieri di Milazzo possono essere complementari, efficienti ed in grado di erogare l’assistenza necessaria ai cittadini e  rispondere ai criteri di economia stabiliti dalle recenti leggi.

E’ bene mettere in chiaro però che l’ Ospedale di Barcellona P.G. rappresenta un punto fermo per la popolazione, gli operatori e le organizzazioni sociali, pertanto vogliamo sapere ora e subito quali sono le prospettive non future ma immediate:

Quando verrà trasferita l’U.O. di Medicina Generale dal P.O. di Milazzo a quello di Barcellona?

Quando verrà trasferita l’U.O. di Pneumatologia dal P.O. di Milazzo a quello di Barcellona?

Quando verrà trasferita l’U.O. di Psichiatria dal P.O. di Milazzo a quello di Barcellona?

Quando verrà attivata l’U.O. di Lungodegenza, da anni prevista, nel P.O. di Barcellona?

Quando funzionerà a pieno regime il P.T.A. di Barcellona con il supporto degli specialisti ospedalieri e della tecnologia ospedaliera?

Quando verrà implementata l’U.O. di Cardiologia del P.O. di Milazzo con l’attività di emodinamica?

Quando verrà ampliata l’attività dell’U.O. di ortopedia del P.O. di Milazzo?

Sig. Presidente della Regione, Sig. Assessore Regionale della Salute, Sig. Commissario Straordinario dell’A.S.P. non si vuole rallentare o impedire il vostro lavoro, si vuole solamente evitare di congestionare l’attività, i servizi e gli ambienti dell’ Ospedale di Milazzo per farli funzionare meglio e nel contempo attivare un processo dinamico nel presidio ospedaliero di Barcellona in modo che gli operatori possano lavorare in una struttura qualificata ed i cittadini utilizzare le due strutture ospedaliere sapendo di essere assistiti adeguatamente ed in sicurezza.

Questa organizzazione sindacale FIALS Sanità non ritiene di chiedere troppo ma semplicemente di restituire ai cittadini la certezza di potersi riferire alle due strutture. Tutto questo non costa quasi niente, semplicemente la volontà fattiva ed anche la consapevolezza che la sola struttura di Milazzo non è in grado di soddisfare le esigenze sanitarie.

Per quanto sopra ed anche in riferimento alla informazione preventiva dell’ A.S.P. di Messina inviataci con nota prot. 12713 del 22/10/2013 con la quale si comunica “ indifferibile ed urgente la chiusura del Punto Nascita dell’ Ospedale di Barcellona per problemi di sicurezza clinica della partoriente e del nascituro” a far data dal 28/10/2013 chiediamo al Commissario Straordinario un urgente confronto con tutte le parti sociali al fine di essere messi a conoscenza sullo stato di attuazione in questa azienda del D.A. n° 1868 del 30/09/2011.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *