FIALS 118: indetto sciopero generale personale S.E.U.S. 118 Sicilia

Spread the love
  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

LA FIALS REGIONALE PROCLAMA LO STATO DI AGITAZIONE DEL PERSONALE S.E.U.S. 118 SICILIA ED INDICE UNA GIORNATA DI SCIOPERO PER GIOVEDI’ 10 MARZO 2011    

 

 

Palermo, 14/02/2011   

All’Assessore Regionale della Salute 
Dr. Massimo Russo 
Ai Sigg. Prefetti Province Siciliane 

LL.SS.   
Alla Commissione di Garanzia   
per lo Sciopero   

Al Dirigente Generale   

Dipartimento di Pianificazione Strategica   

Dr. Maurizio Guizzardi   

Al Dirigente del Servizio 6   

Programmazione dell’Emergenza   

Dr. Bernardo Alagna   

Al Direttore Amministrativo   

Si.S.E. S.p.A. in Liquidazione   

Dr. Giuseppe Giordano   

Al Commissario Straordinario   

Croce Rossa Italiana   

Avv. Francesco Rocca   

e p.c. Al Direttore Generale   

S.E.U.S. S.C.p.A.   

Dr. Giorgio Vinciguerra   

Ai lavoratori S.E.U.S.   

Agli Organi di Stampa   

Oggetto: Proclamazione stato di agitazione personale S.E.U.S. 118. 
Indizione giornata di sciopero per Giovedì 10 Marzo 2011. 
Richiesta incontro all’Assessore Regionale della Salute per tentativo 
raffreddamento del conflitto. 

   

 

Questa Segreteria Regionale Fials-Confsal, a seguito della comunicazione telefonica intercorsa tra la Direzione Aziendale Si.S.E. ed il Coordinatore Regionale Fials 118 è stata informata per le vie brevi (08 Febbraio c.m.) che la Si.S.E. non sarebbe più in condizione di mantenere l’impegno assunto inerente la liquidazione del premio di produzione, pari a circa 1.890.000,00 €uro che sono state versate dalla S.E.U.S. alla Si.S.E. 
La dichiarazione rilasciata dalla Si.S.E. S.p.A., ha evidenziato che a seguito dei contenziosi economici tra l’Assessorato Regionale della Salute e la Croce Rossa Italiana, quest’ultima avrebbe inteso requisire la somma di € 1.890.000,00 a titolo di parziale risarcimento rispetto al credito vantato nei confronti dell’Assessorato. 

  

La Fials-Confsal stigmatizza il comportamento assunto sia da Croce Rossa Italiana che dalla Si.S.E., poichè su dichiarazione dei Vertici Aziendali della Si.S.E., le somme di che trattasi (ottenute dalla S.E.U.S.), dovevano essere liquidate entro il 10 febbraio c.m. al personale ex dipendente che, ancora una volta, si ritrova oggetto delle diatribe, delle false promesse e degli scontri in essere tra Si.S.E., Croce Rossa Italiana ed Assessorato Regionale della Salute. Per quanto sopra la Segreteria Regionale Fials-Confsal nel condividere pienamente le ragioni e le preoccupazioni dei dipendenti ex Si.S.E., che si dicono stanchi di ricevere promesse e falsità, con la presente 

proclama sin da subito lo stato di agitazione di tutto il personale S.E.U.S. già dipendente ex Si.S.E., indicendo una prima giornata di sciopero per Giovedì 10 Marzo p.v., le cui modalità saranno definite quanto prima. La Fials-Confsal chiede all’Assessore Regionale della Salute in quanto garante della transazione e Notaio degli accordi intercorsi, di convocare nei tempi più brevi tutte le parti in causa al fine di aprire un tavolo per il raffreddamento del conflitto. I Sigg. Prefetti sono invitati per la loro parte di competenza di intervenire autorevolmente affinchè possa essere scongiurato uno sciopero generale del S.U.E.S. 118 che determinerebbe grave difficoltà nel garantire il Servizio di Emergenza, provocando l’allerta della Protezione Civile. L’Assessore Regionale della Salute, aveva l’obbligo di fare rispettare i tempi della transazione che erano stati previsti in 120 giorni per il pagamento di tutte le spettanze di fine rapporto, mentre ad oggi ha ricoperto un ruolo superficiale privo di incisività nei confronti degli interlocutori determinando incertezze, scontento e malumore tra i Lavoratori. Si ribadisce l’esigenza dell’apertura di un tavolo negoziale per il raffreddamento del conflitto ai sensi delle Leggi vigenti, inviando la presente anche alle Prefetture dell’Isola, affinchè venga predisposto un piano emergenza per la giornata dello sciopero. Per Nostro conto la Fials-Confsal pubblica sui ns. siti il modulo di adesione allo sciopero, informando la S.E.U.S. che tali adesioni saranno loro inviate, affinchè venga programmata l’emergenza garantendo comunque il diritto allo sciopero dei lavoratori costituzionalmente previsto. Lavoratori, la Fials-Confsal certa di interpretare il Vostro pensiero, Vi invita a partecipare massivamente alle iniziative che stiamo intraprendendo, affinchè si possa scrivere la parola FINE a quegli accordi sottoscritti a cui ognuno di Noi si sente legato dalla propria firma, mentre le controparti ritengono gli accordi carta straccia che non necessitano di essere rispettati.

Tanto dovuto, cordialità.

                                                                             www.fials118.it

  

  

  

  

 

Leave a Reply

Lascia un commento

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *