Casa Circondariale di Barcellona: Problematiche e disparità tra dipendenti, Il sindacato FIALS chiede un incontro con i vertici dell’A.S.P. di Messina

Spread the love
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il sindacato FIALS – Federazione Autonomie Locali e Sanità – con una nota indirizzata al Commissario Straordinario dell’A.S.P. di Messina Dott. Gaetano Sirna ed al Direttore Sanitario Dott. Domenico Sindoni chiede un incontro finalizzato al miglioramento delle condizioni di sicurezza, benessere e serenità lavorativa e alla rimozione delle problematiche e disparità economiche venutesi a creare tra personale sanitario transitato dall’Amministrazione Penitenziaria ed il personale sanitario già dipendente dell’A.S.P. di Messina.

La nota a firma del Segretario Generale FIALS Messina – Domenico La Rocca – evidenzia che con delibera n° 797 del 05/04/2016 di attuazione del D.lgs ° 222 del 15/12/2015 “ Norme di attuazione dello Statuto Speciale della Regione Siciliana per il trasferimento delle funzioni in materia di sanità penitenziaria” con la quale vengono disciplinate le modalità, i criteri e le procedure di trasferimento al Servizio Sanitario della Regione di tutte le funzioni sanitarie, dei rapporti di lavoro, delle risorse finanziarie ….” l’ Azienda Sanitaria Provinciale ha proceduto ad inquadrare nei ruoli dell’Azienda, nel corrispondente profilo e categoria, il personale sanitario dipendente del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

L’assorbimento di detto personale, che opera in particolari condizioni  lavorative ed ambientali, ha creato, per tutta una serie di questioni ed anche a causa del mancato coinvolgimento delle Organizzazioni Sindacali, un VULNUS che produce a tutt’oggi nei confronti del personale della sanità penitenziaria della Casa Circondariale di Barcellona e la Casa Circondariale ” Gazzi ” di Messina, disagi lavorativi e disparità di trattamento.

Le principali problematiche che il sindacato FIALS ha evidenziato, sono le seguenti: 

  • assenza di una definita dotazione organica e organizzazione delle risorse umane nei vari reparti;
  • Assenza di personale di supporto (Operatori Socio Sanitari e Ausiliari Specializzati) con ripercussioni sulle condizioni igieniche della struttura e sulla qualità assistenziale di tipo alberghiera e demansionamento professionale specie nei reparti con articolazione psichiatrica;
  • abbondanti ritardi nella consegna dei cedolini rilevazione presenze;
  • abbondanti ritardi nei pagamenti delle indennità accessorie giornaliere art. 44 C.C.N.L.
  • mancato riconoscimento dell’anzianità di servizio maturata presso l’amministrazione penitenziaria e del conseguente inquadramento nella fascia economica al pari dei colleghi già dipendenti dell’AS.P. di Messina ed alla stregua di altri dipendenti di Case Circondariali presenti nel territorio Italiano che hanno fatto valere il loro diritto presso i Tribunali competenti;
  • mancato riconoscimento e pagamento del premio di produttività anno 2016 e possibile reiterazione anche per l’anno 2017;

Per questi motivi, abbiamo chiesto un incontro urgente con tutte le organizzazioni sindacali al fine di definire congiuntamente un accordo finalizzato a rimuovere le criticità e le disparità, mediante:

– definizione della dotazione organica e distribuzione del personale in rapporto ai carichi di lavoro al fine di ripristinare condizioni lavorative ottimali in tutti i reparti;

– inserimento di un numero adeguato di personale con mansioni di Operatore Socio Sanitario e Ausiliario Specializzato per mantenere condizioni igieniche adeguate e qualità assistenziale di tipo alberghiera in particolare nei reparti con articolazione psichiatrica.

– attribuzione dei compiti amministrativi (gestione rilevazione presenze e cedolini, conteggio e pagamento indennità) all’ufficio rilevazione presenze di Barcellona per la Casa Circondariale di Barcellona e a quello di Messina per la Casa Circondariale “ Gazzi “ per consentire la regolarità amministrativa ed i pagamenti delle indennità accessorie, nei tempi previsti;

– superamento di eventuali motivi ostativi o ritardi che hanno impedito il riconoscimento economico del premio di produttività anno 2016 e 2017;

– inquadramento nella Progressione Economica Orizzontale – Fascia nella uguale posizione economica in godimento dal personale già dipendente dell’A.S.P. di Messina, al fine di garantire parità di trattamento tra dipendenti della stessa amministrazione con medesima anzianità di servizio;

– individuazione e riconoscimento dell’indennità art. 44 per le particolari condizioni di lavoro;

– modifica al Regolamento Aziendale per la Progressione Economica Orizzontale – Fascia per l’anno 2017 e successivi, mediante il riconoscimento in maniera permanente, del pregresso servizio prestato a tempo indeterminato presso l’Amministrazione Penitenziaria alla stregua del servizio prestato presso enti del S.S.N. per l’attribuzione del corrispondente punteggio nelle graduatorie.

Messina 09/05/2018

Leave a Reply

Lascia un commento

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *