A.U.S.L. 5: la Fials ed i precari protesteranno il 10 Giugno 2009.

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Lettera al Direttore Generale – Assessore Sanità – Prefetto di Messina

Da alcuni anni  all’Azienda U.S.L. 5 di Messina si assiste ad un  totale immobilismo gestionale ed amministrativo che produce grave danno alla funzionalità dell’A.U.S.L. 5.  A parere del sindacato  F.I.A.L.S., la grave carenza dei servizi richiede un’azione rifondante che comprende il riassetto dei servizi,  la rimodulazione della pianta organica e la stabilizzazione dei lavoratori precari.

La complessità dei problemi aziendali e l’alto valore istituzionale  necessitano un approccio  diverso dell’attuale modo clientelare di affrontare le questioni che hanno una forte ricaduta sui cittadini e sui i dipendenti. All’Azienda U.S.L. 5, tutto è precario: la programmazione, i diritti dei cittadini e dei lavoratori, questi ultimi a tutt’oggi sono in attesa delle procedure conclusive per la stabilizzazione, mentre nelle altre Aziende Sanitarie della Provincia ( Policlinico e Papardo) e della Regione, sono state  da tempo ultimate. Pertanto, non  è più giustificabile  la penalizzazione dei lavoratori con più di tre anni di attività , dovuta alla totale insensibilità dei vertici dell’Azienda U.S.L. 5 di Messina.

IL SINDACATO F.I.A.L.S.

SOLIDARIZZA CON I LAVORATORI PRECARI IN ATTESA DI STABILIZZAZIONE E CON I DIPENDENTI INTERNI CHE A TRE ANNI DALLA FREQUENZA E SUPERAMENTO DEL  CORSO PER O.S.S., NON SONO STATI INQUADRATI NELLA QUALIFICA PERTINENTE.

PROCLAMA

UN’AZIONE DI PROTESTA CHE SI SVOLGERA’ IL GIORNO 10 GIUGNO 2009  ALLE ORE 10,00 PRESSO IL PERIMETRO CIRCOSTANTE LA SEDE DELL’AZIENDA U.S.L. 5 – VIA G. LA FARINA.

Il sindacato F.I.A.L.S. attraverso la partecipazione dei lavoratori vuole impedire che l’Azienda continui ad essere inadempiente, poichè non è più tollerabile che due leggi dello Stato ed una legge Regionale finalizzate a dar corso alla stabilizzazione, restino disattese in un contesto in cui l’alto indice di disoccupazione fa lievitare il conflitto sociale ed il dramma economico delle famiglie.

Per quanto sopra dopo il 10 Giugno, si organizzeranno altre forme di proteste  che comprenderanno il presidio  permanente degli uffici dell’Azienda, sciopero della fame e quant’altro di legittimo verrà deciso nelle varie assemblee.

Guarda Video: Fials e precari A.S.P. Messina del 20 Novembre 2009 Messina

Messina, 25/05/2009

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *