Leave a Reply

63 pensieri riguardo “Assunzioni sanità: La Fials chiede urgente convocazione.

  • 22/12/2010 in 20:25
    Permalink

    Lavoro per 1.420 nuovi infermieri, tecnici di radiologia, fisioterapisti e ostetrici in Sicilia. Russo: “Va pubblicato entro il prossimo 31 dicembre, prima che subentri il blocco del turn over imposto dalla legge nazionale”

    di GIUSEPPE LEONE
    PALERMO. Un bando per 1.420 nuovi posti per tecnici. È questa la notizia principale data dall’assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo alla Giornata della Salute che si è svolta oggi all’hotel San Paolo Palace alla presenza dei direttori generali delle aziende ospedaliere della città e del direttore generale dell’Asp 6 di Palermo, Salvatore Cirignotta.

    «Un bando da pubblicare entro il prossimo 31 dicembre, prima che subentri il blocco del turn over imposto dalla legge nazionale», come ha chiarito Russo nel corso dell’incontro. Il bando riguarda entrambi i bacini della regione, quello orientale e quello occidentale. Infermieri, tecnici di radiologia, fisioterapia e ostetricia. Sono questi i settori in cui verranno impiegati questi 1.420 lavoratori. Durante il suo intervento, Russo ha ripercorso il suoi ultimi due anni e mezzo da assessore alla Sanità. Una sorta di rivoluzione copernicana. È questa ciò a cui è andato incontro il Sistema sanitario regionale dal suo avvento.

    «Per la prima volta in Sicilia abbiamo un Sistema sanitario. È vero, questo processo di profondo cambiamento ha portato a dei contraccolpi, che, però, sono stati necessari per arrivare a questa rivoluzione ancora in corso, che prevede una Sanità trasparente nei confronti del cittadino. Ogni azienda sanitaria – ha aggiunto Russo – faceva quello che voleva senza un minimo di programmazione. Ho, inoltre, agito sulle risorse attraverso la razionalizzazione, che ha portato a un risultato significativo: il piano di rientro è riuscito e la Sicilia è l’unica regione in Italia che non è stata commissariata», ha ribadito Russo, che ha anche annunciato un aumento sulle fasce di esenzione del ticket per quanto riguarda gli esami diagnostici.

  • 22/12/2010 in 19:46
    Permalink

    ciao ragazzi,mi rivolgo sopratutto a te tonino se fate qualche ricorso fammi sapere mi unisco a voi….intanto speriamo bene

  • 22/12/2010 in 18:01
    Permalink

    quello che fa paura sono i numeri, 12 posti mai visto una cosa cosi grande! cmq ragazzi non fatevi prendere dall’entusiasmo, una cosa è indire un concorso e una cosa ben diversa è l’assunzione.

  • 22/12/2010 in 16:01
    Permalink

    4856
    17/12/2010 INDIZIONE AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA’ REGIONALE ED EXTRAREGIONALE PER POSTI DI DIRIGENTE MEDICO VARIE DISCIPLINE

    buon segno no? Qualcuno sa qualche anticipazione? Esci il 24 o il 31 dicembre sulla gazzetta?

  • 22/12/2010 in 11:33
    Permalink

    Ho visto Angelo !!!
    Comunque ancora devono essere pubblicati sulla gazzetta

  • 22/12/2010 in 10:23
    Permalink

    intanto l’asp 5 ha indetto mobilità reg. ed interr. x i medici e un concoeso a tempo ind. x anestesisti e radiologi… x noi solo ” PROCEDURA RECLUTAMENTO PERSONALE COMPARTO ” ??????? non è che come al solito si faranno 2 pesi e 2 misure?…

  • 22/12/2010 in 08:27
    Permalink

    hai ragione tonino, io non so nei bandi di mobilità chi e chi saranno i gruppi per cui verrà fatta la mobilità!!!!!!!!!
    pero come dici tu aspetteremo.

  • 21/12/2010 in 22:22
    Permalink

    Ragazzi, non demordiamo.
    Capisco chi si è tirato indietro perchè ormai certo di poter rientrare appana vengono fuori sti benedetti bandi.
    Gli altri dobbiamo stare coesi e in contatto perchè se facciamo un unico ricorso ne beneficiamo tutti.
    Io sono pienamente convinto che possiamo vincere.
    Per quanto riguarda i bandi ormai non dovrebbe mancare tanto, la GURS può essere pubblicata o il 24 o il 31.
    Abbiamo aspettato anni possiamo aspettare meno di 10 gg

  • 21/12/2010 in 16:27
    Permalink

    ma dico io ma è normale tutto ciò? io sono un tecnico della prevenzione che lavoro al nord da 3 anni,dopo aver conseguito la laurea a palermo…e dopo aver fatto un anno di volontariato presso la vecchia asl di palermo, ho deciso come molti di voi ad andare via,,,,,, ora che c’era la possibilità di tornare a casa dopo aver dato il c…..fuori viviamo questa situazione ps ma che sfigaaaaaaa

  • 21/12/2010 in 00:01
    Permalink

    e anche giorno 20 è passato!

  • 20/12/2010 in 22:01
    Permalink

    ciao tonino siamo insieme….!!!! la guerra deve ancora iniziare

  • 20/12/2010 in 16:18
    Permalink

    Salve a tutti,volevo sottoporvi questo articolo uscito oggi sul sito internet del sole24ore si riferisce ad enti locali, potra essere applicato alla sanità?
    Cosa ne pensate?
    Carriere e stipendi stretti nella morsa
    Cronologia articolo20 dicembre 2010

    .il sole24ore il 20 dicembre 2010 alle ore 06:42.

    .

    Dalle nuove regole per la mobilità al blocco “economico” delle progressioni di carriera, gli enti locali, oltre a vincoli di carattere più generale (si veda l’intervento sopra), devono rispettare un’altra lunga serie di paletti.
    Mobilità
    Dal 2011 tutti gli enti, soggetti o esclusi dal patto, sono sottoposti a vincoli sulle assunzioni, mentre la mobilità non è qualificabile come assunzione da parte dell’amministrazione ricevente mentre per l’amministrazione cedente non è da considerarsi cessazione. Ne consegue che una mobilità in uscita non potrà essere sostituita con una nuova assunzione, ma solo con una mobilità in entrata.
    Trattamenti individuali
    Nel triennio 2011-2013 il trattamento economico dei singoli dipendenti, comprensivo del trattamento accessorio, non potrà superare quello ordinariamente spettante per il 2010. Sono fatti salvi gli effetti derivanti da eventi straordinari indicati nel Dl 78/2010. Il dibattito sul punto è ancora aperto in assenza di interpretazioni istituzionali.

  • 20/12/2010 in 14:10
    Permalink

    “”””che ritengono condizione irrinunciabile destinare a pubblico concorso un numero di posti non inferiore al numero del personale a tempo determinato della aziende sanitarie nelle singole aziende, onde permettere al personale che non ha diritto né a stabilizzazione né a riserva di posti, di poter almeno partecipare ad una pubblica selezione con un numero di posti disponibili congrui e chiedono all’Assessore Russo di farsi garante del rispetto delle regole e delle 0relazioni sindacali.””””

    SIETE SEMPLICEMENTE UN SINDACATO IGNOBILE. SE ESISTE IL PRECARIATO E’ CERTAMENTE ANCHE MERITO VOSTRO.
    COMINCIATE A FARE RISPETTARE LE LEGGI IN PRIMIS SULLA MOBILITA’. (LEGGE CHIARA E INAPPELLABILE).
    CHI HA FIRMATO UN CONTRATTO DA PRECARIO IN SICILIA SAPEVA COSA FIRMAVA….

    Cgil Sicilia
    Fp Cgil Sicilia
    Fp Cgil Medici

  • 20/12/2010 in 13:48
    Permalink

    Cari colleghi,
    l’unica cosa certa di questa storia è la seguente:
    i sindacati maggiori di noi se ne fregano in quanto non abbiamo numericamente il peso che hanno tutti i precari che ci sono in Sicilia; pertanto non hanno fatto altro che fare pressione sull’assessorato affinchè fosse data la possibilità, come si fa sempre nella nostra terra di fare una sorta di condono e fare in modo che vengano tutti assunti.
    Peccato che già ne hanno stabilizzati più del dovuto e vogliono far contenti chi è rimasto fuori .
    La cosa che mi sta sul cazzo è che mi chiedo è: “ma dov’erano questi sindacati quando per decenni in Sicilia non si faceva un concorso” ? e ciò faceva in modo che sta gente diventasse precaria a vita e noi andassimo a cercare lavoro fuori ?

    L’altra cosa triste è legata al fatto che anche i sindacati minori ci stanno abbandonando in questa battaglia e hanno firmato come gli altri …….

    Morale della favola ho notato che ormai da giorni gente che storicamente è stata in prima fila per questo nostro diritto adesso si sta defilando ormai certo di ottenere il proprio trasferimento.

    Gli altri non ci resta che aspettare i numeri che escono e capire se ci stiamo dentro anche noi. Dopo chi vorrà potra fare ricorso, basta avere un buon avvocato che si occupa di diritto amministrativo e il ricorso sarà vinto in quanto è chiaro a tutti ciò che recita la normativa e il fatto che la stiano disattendendo. Lo dimostra il fatto che nessuno tra assessorato e sindacati vari ha mai preso parola difendendo ufficialmente e pubblicamante la cosa sporca che stanno facendo.

    Cari colleghi ormai qualche giorno e poi valuteremo …
    Saluto i miei ex “compagni” di battaglia che hanno sepolto l’ascia di guerra.

  • 19/12/2010 in 11:33
    Permalink

    direi che sia doveroso da parte di tutti noi scrivere il nostro dissenso su quanto hanno dichiarato riguardo al concorso!!
    MOBILITA’ (OVVERO RISPETTO DI CIò CHE DICE LA LEGISLATURA!) PRIMA DI TUTTO!!!

    http://www.fpcgilsicilia.org/index.php?option=com_content&view=article&id=544:sanita-cgil-fp-cgil-e-fp-cgil-medici-nessun-accordo-sui-posti-vacanti-negli-organici-delle-aziende-sanitarie-sul-territorio-scelte-unitarie-dellassessorato-&catid=31:sanita-pubblica&Itemid=806

  • 18/12/2010 in 23:44
    Permalink

    cmq cerchiamo di scrivere solo in un sito perche’ non si capisce un …….

  • 18/12/2010 in 23:41
    Permalink

    ragazzi se andate a visitare il sito dell’asp 3 di catania andate nel promotore di ricerca del sito cliccate mobilita’, vi uscira’ un regolamento del 2006 dell’azienda, che parla della mobilita volontaria e la sua priorita’ prima di effettuare i concorsi.

  • 18/12/2010 in 21:12
    Permalink

    concordo anch’io

  • 18/12/2010 in 20:18
    Permalink

    CONCORDO!!!

  • 18/12/2010 in 19:50
    Permalink

    questa cgil sta proprio rompendo! speriamo che l accordo si faccio senza loro! in pratica vogliono stabilizzare tutti i precari quindi noi con la mobilità avremo le briciole e forse neanche quelle. che vadano al nord a farsi un pò di sana esperienza in qualche grande azienda ospedaliera!

  • 18/12/2010 in 19:18
    Permalink

    chi dice che non possono partecipare !!! al nord ci sono tanti concorsi.
    prima la mobilità e dopo tutto il resto.

  • 18/12/2010 in 19:16
    Permalink

    Palermo, 18 dic. – “Sulle quote dei posti vacanti negli organici delle aziende sanitarie da riservare a procedure di mobilita’ intra ed extra regionale non c’e’ stato nessun incontro risolutivo ne’ tantomeno un accordo siglato dalla Cgil con l’assessorato alla Sanita’”. Lo scrivono in una nota, Elvira Morana della segreteria regionale Cgil Sicilia, Caterina Tusa della segreteria regionale Fp Cgil Sicilia e Renato Costa della Fp Cgil Medici. I sindacati precisano, inoltre, che ritengono condizione irrinunciabile destinare a pubblico concorso un numero di posti non inferiore al numero del personale a tempo determinato della aziende sanitarie nelle singole aziende, onde permettere al personale che non ha diritto ne’ a stabilizzazione ne’ a riserva di posti, di poter almeno partecipare ad una pubblica selezione con un numero di posti disponibili congrui e chiedono all’Assessore Russo di farsi garante del rispetto delle regole e delle 0relazioni sindacali.

  • 18/12/2010 in 18:59
    Permalink

    condivido, mettiamo notizie solo se le riteniamo attendibili altrimenti si crea confusione.

  • 18/12/2010 in 18:38
    Permalink

    stiamo sparando numeri , sono fonti sicure??? bo !!!!! aspettiamo la gurs

  • 18/12/2010 in 17:02
    Permalink

    vero….i posti vacanti in pianta organica verranno coperti con il 50% alle mobilità e il 50% al concorso……
    volete sapere dove sta l’inganno?
    del 50% dei posti a concorso il 40% sarà destinato agli idonei della stabilizzazione che “poverini” sono rimasti disoccupati per un po in attesa che i loro amici sindacalisti sistemassero le cose…..
    il 16/12 alle ore 17.30 circa il direttore dell’ASP di Trapani ha comunicato che dei 47 posti vacanti in organico il 50% andrà alle mobilità e il 50% andra a concorso….senza dimenticare i precari che grazie a qualche santo in paradiso/sindacato/assessorato, avranno per l’ennesima volta il posto regalato senza faticare nelle classiche procedure concorsuali o altro.
    E DIRE CHE IL PRINCIPIO DI OTTIMIZZAZIONE ED ECONOMICITA’ ERANO E SONO ARGOMENTI E DOCUMENTI RIPORTATI IN NOTE ASSESSORIALI REGIONALI E NAZIONALI
    povera terra nostra
    non si punta sulla professionalità ed esperienza del personale ma al clientelismo puro…………….

  • 18/12/2010 in 17:00
    Permalink

    Ciao a tutti, volevo porvi un quesito, ma le singole aziende non potranno più effettuare nessuna mobilità o concorso come si è fatto fino a qualche anno fà?Ho è solamete una disposizione transitoria?
    Grazie e buon lavoro.

  • 18/12/2010 in 14:53
    Permalink

    LE MIE FONTI DICONO CHE LA MOBILITA’ SARA’ FRA IL 30 e 40 %

  • 18/12/2010 in 00:26
    Permalink

    Anche se la circolare diceva entro il 20 dicembre, penso proprio che comunque potremmo aspettare sino al 31 dicembre.
    L’ultima gurs di solito è l’ultimo venerdi del mese.
    Ancora un po di pazienza e poi si sapra qualcosa.

  • 17/12/2010 in 23:52
    Permalink

    Mi piacerebbe sapere qual’è la sentenza del C.G.A.che ha stabilito che la mobilità non è obbligatoria a dispetto delle vigenti normative in materia.

  • 17/12/2010 in 22:36
    Permalink

    OGGI NIENTE GURS, ASPETTIAMO!!! SPERIAMO BENE.VOGLIAMO LA NOSTRA TERRA .
    FATECI IL REGALO DI NATALE.

  • 17/12/2010 in 22:26
    Permalink

    tonino..non so più se crederci..mi pare che continuano solo a ripetere sempre la stessa solfa: 50%concorso 50% mobilità..ma di concreto non si vede ancora niente (per capire anche cosa dobbiamo fare!)..sono scettica..spero di sbagliarmi!teniamoci informati!

  • 17/12/2010 in 19:34
    Permalink

    dai tonino speriamo di rientrarci un po tutti !!!! oggi niente gazzetta.

  • 17/12/2010 in 19:29
    Permalink

    Ciao Catania,
    scusa il ritardo: me l’ha riferito una persona presente in assessorato dov’erano convocate ieri l’altro pomeriggio i sindacati.
    In linee generali l’accordo prevede:
    – 50 % concorso
    – 50 % mobilità.
    Io aspetto il bando coi numeri e poi se rimango fuori faccio ricorso.
    Questo per me è l’ultimo treno e non posso perdere questa accasione.

  • 17/12/2010 in 17:54
    Permalink

    tutto tace!!!!!

  • 16/12/2010 in 18:03
    Permalink

    tonino da chi hai avuto questa notizia??

  • 16/12/2010 in 17:42
    Permalink

    è davvero vergognoso, tonino hai ragione, ma c’era da aspettarselo sembra una scelta di comodo per non scontentare troppo nessuna delle parti. cmq sinceramente a questo punto spero solo che tutto si velocizzi e che vengono banditi i bandi, questa situazione di incertezza è troppo logorante.

  • 16/12/2010 in 17:30
    Permalink

    Che delusione,
    hanno firmato ieri in assessorato sanità.
    50% e 50%….che vergogna !!!

  • 12/12/2010 in 11:22
    Permalink

    non ho visto niente

  • 12/12/2010 in 11:16
    Permalink

    anche in questo articolo del 11/12/2010 http://ww1.unime.it/rassegna_stampa/ la gazzetta del sud dice che la mobilità non è obbligatoria..resto basito… ho riletto la circolare ma nn ho visto quanto riportato da Antonella…certo ci stanno facendo passare un Natale davvero sereno 🙂

  • 11/12/2010 in 12:56
    Permalink

    TONINO nummaru1…..!!!!! DIRITTO ALLA MOBILITA’ INTERREGIONALE!!!

  • 11/12/2010 in 11:33
    Permalink

    Indicarmi

  • 11/12/2010 in 11:32
    Permalink

    Gentile Antonella,
    la mia cecità cronica non mi ha fatto leggere sulla circolare quanto da lei sostenuto in merio parere del C.G.A.
    La invito pertanto ad indivarmi in quale parte della circolare è scritto quanto da lei sostenuto, in quanto non riesco proprio a trovarlo.
    Aspetto sue indicazioni, dopo di che posso esprimere il mio parere.

  • 11/12/2010 in 10:30
    Permalink

    Mi rivolgo ai colleghi e chiedo di fare una riflessione: Avete letto la circolare? Un parere del C.G.A. ha ribadito la non obbligatorietà delle mobilità quindi di quali ricorsi parliamo?
    Ora chi meglio dei sindacati può portare avanti il giusto e legittimo diritto alla mobilità? Credo che affidarci solo ai giudici è un rischio, non sarebbe meglio sollecitare e incoraggiare la Fials che come abbiamo visto sia nei tempi e nei fatti ha appoggiato la nostra esigenza. Voglio dire il sindcato ha molto potere decisionale anche con forzature ma se dietro di esso ci sono i lavoratori che lo sostengono? Tanti facciamo ipotesi negative, ci fcciamo la domanda e ci diamo anche una risposta, io credo che dobbiamo guardare un pò più avanti e non arenarci in possibili cause gidiziarie che lasciano il tempo che trovano.

  • 10/12/2010 in 23:32
    Permalink

    bene così!

Lascia un commento

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *