Assessorato Sanità: Emanata la circolare per il reclutamento di personale del comparto a tempo indeterminato

                                      

   ASSESSORATO REGIONALE DELLA SALUTE

DIPARTIMENTO REGIONALE PER LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA

SERVIZIO 1 ” PERSONALE DIPENDENTE S.S.R.”

 

Prot./Servizio1/n° 52113                                               Palermo, 03 Dic. 2010

 

 Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Provinciali, Ospedaliere ed universitarie della Regione

 

Oggetto: Reclutamento di personale del comparto a tempo indeterminato.

 

Come è noto, nelle amministrazioni pubbliche l’organizzazione e la disciplina degli uffici, nonchè la consistenza e la variazione delle dotazioni organiche sono determinate, previa verifica degli effettivi fabisogni e previa consultazione delle organizzazioni sindacali rappresentative, in funzione delle finalità indicate dall’ art. 1 comma 1 del Decreto Legislativo n° 165/2001 e ss.mm.ii., e, precisamente, ad acccrescere l’efficienza delle amministrazioni, a razionalizzare il costo del lavoro pubblico entro i vincoli di finanza pubblica ed a realizzare la migliore utilizzazione delle risorse umane.

Al fine di fare fronte a manifestate carenze di organico, che si ripercuotono sull’organizzazione dei servizi e, di assicurare adeguati livelli di soddisfacimento della domanda assistenziale, anche nelle more del procedimento di definizione delle rispettive dotazioni organiche, si ravvisa la necessità di attivare celermente le procedure di reclutamento di personale a tempo indeterminato, a copertura dei posti vacanti e disponibili in dotazione organica e tenuto conto della disciplina di cui al decreto legislativo 165/2001 e ss.mm.ii., nonchè del sopravvenuto art. 9 comma 28 del decreto legge n° 78/2010, confermato dalla legge di conversione 30/07/2010 n° 122, contenente misure restrittive che riducono notevolmente per tutte le PP.AA. le risorse finanziarie destinabili nel 2011 a rapporti di lavoro a tempo determinato.

Pertanto, con apposita direttiva assessoriale le SS.LL. sono state autorizzate, almeno per talune discipline della dirigenza medica ritenute di particolare rilevanza strategica, anche nelle more dell’approvazione delle nuove dotazioni organiche ed ancorchè per una percentuale limitata, a:

1. definire, nel rispetto del vigente sistema delle relazioni sindacali, la programmazione delle assunzioni a copertura dei posti disponibili, prevedendo in tale sede, in correlazione alla mission ed alle peculiarità aziendali ed alla rilevanza strategica dei posti stessi, la percentuale da ricoprire mediante il ricorso alla mobilità nei termini di cui alla vigente legislazione e la percentuale di posti da mettere a concorso;

2. emanare, entro il 20/12/2010, apposito avviso pubblico di mobilità volontaria ( regionale/extraregionale ) a copertura dei posti per i quali in sede di programmazione delle assunzioni è stato previsto il ricorso a tale procedura, dando priorità alla mobilità regionale, con contestuale indizione di concorso pubblico per i restanti posti disponibili.

E’ stato precisato, altresì, che l’immissione in servizio dei vincitori potrà aver luogo dopo approvazione delle dotazioni organiche e la definizione delle procedure di ricollocazione di eventuali esuberi nel rispetto di quanto previsto dal D.A. n° 1794 del 04/09/2009.

Analoga disposizione si intende emanare con la presente direttiva, relativamente al personale del comparto, con particolare riguardo al personale infermieristico, a quello tecnico sanitario diradiologia medica ed ai terapisti della riabilitazione, i cui profili professionali si ritengono di  rilevanza strategica- A tal fine, potrà esssere adottato un unico avviso per ciascun bacino di cui all’art. 5 comma 9 della L.R. 5/2009, previa individuazione, ad opera del rispettivo Comitato,dell’ azienda capofila che, dopo avere acquisito dalle altre aziende del bacino per ciascun profilo professionale il numero dei posti da destinare alla mobilità e quello dei posti da ricoprire mediante concorso, avrà cura di assolvere a tutti gli adempimenti necessari, prevedendosi nell’ambito del summenzionato avviso la possibilità per i candidati di optare per due province all’interno del bacino stesso.

Si rammentache, a seguito dell’entrata in vigore del decreto legislativo n° 150/2009, le SS.LL., con la direttiva assessoriale n° 3127 del 27 novembre 2009, erano già state invitate a formulare la programmazione triennale del fabisogno del personale, per il triennio 2010/2012, nel rispetto sia dei vincoli finanziari vigenti, sia delle nuove disposizioni in materia di assunzioni e di progressioni di carriera, con la previsione delle ” riserve” di cui all’art. 17 comma 10 del decreto legge 1 luglio 2009 n° 78, convertito con modificazioni nella legge 3 agosto 2009 n° 102, a favore del personale non dirigenziale in possesso dei requisiti per la stabilizzazione, in relazione all’ultima azienda sanitaria ove è stata svolta l’attività lavorativa, stante l’impossibilità sopravvenuta per questo assessorato, a decorrere dal 01/01/2010, ad emanare decreti attuativi per la stabilizzazione dello stesso personale non dirigenziale in applicazione del protocollo di intesa a suo tempo sottoscritto con le OO.SS.

Nel ribadire l’urgenza dell’avviso delle procedure di reclutamento di personale a tempo indeterminato, con la presente si precisa, altresì, che dovrà darsi attuazione anche al disposto di cui all’ art. 17 comma 11 del citato decreto legge n° 78/2009, convertito con modificazioni nella legge n° 102/2009, in sede di espletamento di tali selezioni pubbliche, prevedendo una valorizzazione, con apposito punteggio, dell’esperienza professionale maturata dal personale in possesso dei requisiti di cui all’art. 1, commi 519 e 558 della legge 27 dicembre 2006 n° 296 e all’art. 3 comma 90 della legge 24 dicembre 2007 n° 244, non rientranti nella stabilizzazione autorizzata con i predetti decreti assessoriali emanati entro il 31/12/2009.

Per quanto concerne la possibilità di utilizzare o meno le graduatorie di concorsi ancora valide, si richiama il contenuto dell’art. 29 della L.R. n° 5/2009, ai sensi del quale ” la validità delle graduatorie di concorsi espletati dalle azinede sanitarie, ospedaliere e territorisli, in scadenza nel biennio 2009/2010 è prorogata al 31/12/2010. Le nuove aziende, istituite ai sensi della predetta lege, possono, ove necessario, attingere alle predette graduatorie dei concorsi espletati dalle Aziende a cui subentrano”.

Per effetto della superiore disposizione  normativa è consentito, per necessità assistenziali, l’utilizzo delle graduatorie in corso di validità soltanto per la copertura di posti per i quali il concorso è stato bandito e non anche per quelli istituiti in data successiva alla sua indizione, a condizione ovviamente che detti posti siano stati confermati nella nuova dotazione organica.

Al fine di consentire a questo Assessorato il monitoraggio sullo stato di attuazione delle procedure di reclutamento del personale di che trattasi, si resta in attesa di comunicazioni al riguardo.

L’ASSESSORE

Dr. MASSIMO RUSSO

51 thoughts on “Assessorato Sanità: Emanata la circolare per il reclutamento di personale del comparto a tempo indeterminato

  • 14/12/2010 in 22:37
    Permalink

    E oss niente????
    Booooo???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *