A.S.P. Messina: La Fials diffida il Commissario Straordinario – D.lvo n° 66/2003

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

IL SINDACATO FIALS MESSINA DIFFIDA IL COMMISSARIO STRAORDINARIO DELL’AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI MESSINA A DISPORRE LA MODIFICA DELLA TURNISTICA ADOTTATA DA ANNI NELLE VARIE STRUTTURE SENZA PRIMA ATTIVARE UN PROFICUO CONFRONTO SINDACALE.

A seguito della nota della C.G.I.L. FP del 19/03/2013 a firma del Segretario Provinciale Carmelo Pagana indirizzata al Commissario Straordinario dell’A.S.P. di Messina ed all’Ispettorato Provinciale del Lavoro con la quale denuncia una presunta violazione dell’art. 7 del Decreto Legislativo n° 66 del 08 Aprile 2003.

In particolare si denuncia che la turnistica del personale del comparto non garantisce il periodo di riposo delle 11 ore, secondo quanto previsto dall’art. 7 del Decreto Legislativo n° 66 del 08 Aprile 2003, aggiungendo che all’art. 17 è previsto espressamente che eventuali deroghe possono essere individuate attraverso due percorsi:

1) C.C.N.L., nel caso della sanità questo non è avvenuto quindi il Decreto Legislativo n° 66 del 08 Aprile 2003 è acquisito a pieno titolo per tutti i lavoratori del S.S.N. dell’area comparto;

2) Da un decreto definito dal Ministero della Funzione Pubblica di concerto con il Ministero delo Lavoro e delle Politiche Sociali su richiesta delle parti: sindacati o datori di lavoro e comunque previo consenso delle parti.

Secondo Carmelo Pagana, questi percorsi non sono stati attivati, ne richiesti da nessuna delle parti e senza alcun confronto preventivo con le rappresentanze dei lavoratori ( RSU ).

Aggiunge ” Per le succitate ragioni le amministrazioni debbono elaborare una programmazione di turni che prevedano il riposo giornaliero di 11 ore consecutive, per garantire il recupero psico-fisico del dipendente nel rispetto della normativa vigente attuativa della Comunità Europea sull’orario di lavoro”.

A seguito di tale nota il Commissario Straordinario dell’A.S.P. di Messina Dott. Manlio Magistri dispone in una nota indirizzata al Direttore D.S.M. di ” verificare i fatti e adottare gli opportuni provvedimenti”.

Il sindacato FIALS venuto a conoscenza di tali note in data 22/03/2012 invia una nota al Commissario straordinario dell’A.S.P. di Messina di richiesta di incontro urgente di seguito riportata:

” Da alcuni giorni circolano documenti, disposizioni e modifiche alla programmazione dell’orario di lavoro che da anni ha consentito piena ed efficace funzionalità ai servizi sanitari dell’A.S.P.

Considerato che non è tollerabile la disomogenea applicazione di norme tra le varie strutture e i vari dipartimenti né la modifica dell’orario di servizio senza confronto sindacale poiché la turnistica incide profondamente sull’organizzazione del lavoro.

Sig. Commissario è trascorso un abbondante periodo senza confronto sindacale con la conseguenza che i problemi si sono aggravati e le soluzioni indicate di volta in volta sono disarticolate ed inefficaci per imprimere una svolta necessaria al buon funzionamento dell’offerta sanitaria.

La invitiamo e diffidiamo ad evitare disposizioni unilaterali che impongono la modifica della turnistica e dell’orario di servizio prima di un proficuo confronto.

Tale richiesta è supportata dalle norme contrattuali che nel rispetto delle prerogative sindacali obbligano le amministrazioni al confronto sindacale ed inoltre dalle leggi di modifica al D.lgs. n° 66/2003 le quali prevedono, contrariamente a quanto sostenuto dalla C.G.I.L., che : “ Le disposizioni di cui all’ art. 7 non si applicano al personale del ruolo sanitario del Servizio Sanitario Nazionale … “ ( Legge n° 244 del 24 Dicembre 2007 art. 3 comma 85 ) ed inoltre dalla modifica introdotta con il  C.C.N.L. 10/04/2008 art. 5.

Per quanto sopra La invitiamo ad intavolare una trattativa con tutte le parti sociali senza esclusioni che potrebbero provocare l’attivazione di comportamenti antisindacali.

In attesa di urgente convocazione chiediamo di sospendere qualsiasi iniziativa unilaterale in tal senso.”

In sintesi a nostro parere il Decreto Legislativo n° 66 del 08 Aprile 2003 di attuazione delle Direttive della Comunità Europea n° 93/104 del 1993 e 2000/34 del 2000 sono state abbondantemente superate da diverse norme che sono intervenute a modifica ed integrazione del suddetto D.lgs. n° 66 ( vedi D.lgs n° 213 del 19/07/2004 – Legge n° 133 del  06/08/2008 – Legge n° 183 del 04/11/2010 – Legge n° 244 del 24/12/2007 )

In particolare la Legge n° 244 del 24 Dicembre 2007 art. 3 comma 85 prevede ” All’articolo  17 del decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66,e’ aggiunto, in fine, il seguente comma:

“6-bis.  Le  disposizioni di cui all’articolo 7 non si applicano al personale  del  ruolo sanitario del Servizio Sanitario nazionale, per il  quale si fa riferimento alle vigenti disposizioni contrattuali in materia di orario di lavoro, nel rispetto dei principi generali della protezione della sicurezza e della salute dei lavoratori”.

Inoltre  continua ….

Leave a Reply

2 pensieri riguardo “A.S.P. Messina: La Fials diffida il Commissario Straordinario – D.lvo n° 66/2003

  • 29/03/2013 in 21:50
    Permalink

    Bisognerebbe fare le denunce anziché’ limitarsi a fare inutili diffide. È inaccettabile che l’ASP 5 ancora deve pagare la produttività’ del 2011…. Denunciate

  • 23/03/2013 in 19:20
    Permalink

    MA VA LA FIALS SI E’ SVEGLIATA UN ALTRO SINDACATO CHE SI SVEGLIA IN PRIMAVERA DIFFIDANDO IL COMMISSARIO PER IL RIPOSO MANCATO DEI VARI LAVORATORI !!!
    INCREDIBILE STO PROBLEMA SI VERIFICA DA ANNI ED ANNI !! TURNOVER BLOCCATO , MALDISTRIBUZIONE DEL PERSONALE , DA PARTE DEI CAPISALA E DIRIGENTI , CARENZA DI PERSONALE CRONICO !!
    BRAVI FIALS BELLA SCOPERTA!!!!!AHHHH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *