Il Direttore Generale dell’ Azienda Sanitaria Provinciale di Messina – Dott. G. Sirna, incredibilmente infischiandosene delle richieste delle organizzazioni sindacali, delle richieste dei lavoratori e dei contratti di lavoro, decide unilateralmente, a distanza da quasi un anno dall’ultima convocazione, quali istituti contrattuali trattare e ciò che ai lavoratori si vuole concedere…

Gaetano Sirna

Al Sig. Direttore Generale
 Prot. 160/15/SP                                                                                               Azienda Sanitaria Provinciale di Messina
pec: protocollogenerale@pec.ausl5.messina
 

 

oggetto: richiesta di inserimento e integrazione trattazione ulteriori istituti contrattuali nell’incontro di delegazione trattante del 16/06/2015.

 

 

              Apprendiamo con stupore che con nota prot. 9486 del 09/06/2015 questa Direzione aziendale convoca la delegazione trattante, a distanza di quasi un anno, ignorando le numerose richieste inviate da questa organizzazione sindacale, limitandosi unilateralmente a trattare un solo istituto contrattuale “ definizione criteri corresponsione produttività anno 2014 “ allegando una ipotesi di regolamento.
Questa organizzazione sindacale ritiene che il comportamento assunto da codesta Direzione Aziendale, oltre che violare le basilari norme contrattuali, sia irrispettoso nei confronti dei lavoratori, che negli ultimi anni sono stati, sacrificati avendo lavorato in condizioni sempre più disagiate e stressanti sia per le carenze di personale, sia per la totale assenza della figura di O.S.S e penalizzati economicamente a causa del blocco del contratto nazionale di lavoro.
Ebbene, con lo sblocco delle risorge aziendali della contrattazione decentrata ( Legge di stabilità 2015 ) i lavoratori avevano sperato in un minimo di riconoscimento economico.
Questa amministrazione, limitandosi a convocare la delegazione trattante per il giorno 16/06/2015 solo per definire le modalità per il pagamento del premio di produttività anno 2014, si dimostra incomprensibilmente sorda nei confronti delle necessità dei suoi dipendenti.
Per tale motivo diffidiamo questa amministrazione a continuare a limitare/impedire e disattendere l’applicazione degli istituti contrattuali ed invitiamo la S.V. a voler inserire ad integrazione la trattazione di ulteriori istituti contrattuali nell’incontro di delegazione trattante convocato per il giorno 16/06/2015, e più precisamente le seguenti materie e problematiche:
1) fondi contrattuali area comparto, – ex artt. 8 – 9 – 10 approvazione consistenza, disponibilità ed utilizzo;

2) progressione economica orizzontale – fascia anno 2015 – definizione regolamento previa pianificazione mediante individuazione somme disponibili, esitazione di prospetto da parte dell’U.O.C. competente, riportante il numero dei dipendenti aventi diritto, distinto per area Tecnica, Sanitaria ed amministrativa e quantizzazione spesa, ipotesi di regolamento;

3) Diritto alla mensa/buoni pasto previa individuazione risorse aziendali disponibili, modifica ed integrazione regolamento esistente;

4) Progressioni interne – inquadramento nella qualifica di Operatore Socio Sanitario dei dipendenti interni che sono in possesso dell’attestato professionale;

5) Carenze di personale Infermieristico, Operatore Socio sanitario, Ausiliari Specializzati, Tecnico e della Riabilitazione, Biologi etc..

6) Misure di sicurezza sul posto di lavoro, stress correlato e demansionamento;

7) Esitazione regolamenti aziendali omogenei per: modalità fruizione e concessione ferie, congedi e permessi retribuiti; modalità conteggio ferie, congedi, malattie da parte degli uffici rilevazione presenze.

Questa organizzazione sindacale preavvisa che in mancanza di riscontro sarà costretta a tutelare gli interessi della scrivente e dei lavoratori contrattualmente previsti, presso gli organismi competenti.

Distinti Saluti

Messina, lì 13/06/2015

Be Sociable, Share!