Il sindacato Fials Segreteria Territoriale di Messina con una nota indirizzata al Direttore Generale, Direttore Sanitario, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale ed al Direttore del Servizio di Prevenzione e Protezione degli Ambienti di Lavoro dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina denuncia gravi criticità e rischio incolumità pazienti ed operatori presso la U.O.C. di S.P.D.C. del Presidio Ospedaliero di Milazzo.

Domenico La Rocca Segretario Generale: ” Il personale Infermieristico, Medico e di supporto ha segnalato le criticità e manifestato forti preoccupazioni dovute alla carenza di personale Infermieristico ( per assenze prolungate ) che non consentono di adempiere pienamente a tutte le attività in particolar modo una intensiva e capillare sorveglianza su tutti gli utenti.

In atto i turni di lavoro, permettono la presenza di soli due Infermieri nell’arco delle 24 ore per fare fronte alle necessità assistenziali di pazienti affetti da acute patologie psichiatriche.

Il numero di Infermieri presenti nei turni, è evidentemente carente rispetto alle necessità assistenziali, tale condizione, che è fonte di forte stress per il personale, compromette la qualità dell’intervento terapeutico è aumenta il rischio di atti di aggressione a danno degli operatori e a danno dei pazienti stessi, soprattutto in presenza di più pazienti ricoverati senza il loro consenso o addirittura in trattamento sanitario obbligatorio, ragione per cui, in tali casi, vengono richiesti urgenti ed intensivi interventi terapeutici nonché altrettanta intensiva vigilanza da parte degli operatori che hanno l’obbligo prioritario di preservare l’incolumità dei pazienti.

Si chiede pertanto che la Direzione Generale e la Direzione del Dipartimento di Salute Mentale assumano con estrema urgenza iniziative efficaci ed immediate per sopperire alla carenza di Infermieri e porre fine ad una situazione grave e non più sostenibile per scongiurare possibili ricadute per l’incolumità degli operatori e dei pazienti stessi che vengono affidati alle cure, spesso in maniera “ coatta “, delle strutture sanitarie che devono garantire la cura e preservare la salute.

In assenza di riscontro, questa organizzazione sindacale si vedrà costretta ad informare ed interessare tutti gli organi superiori e autorità competenti.”

 

Messina, 11/04/2017    

 

 

Be Sociable, Share!